ACCETTO
NEGO
Ai sensi del regolamento (UE) n.2016/679 (GDPR), ti informiamo che per offrirti un'esperienza di navigazione sempre migliore questo sito utilizza cookie propri e anche cookie di partner selezionati.
Se vuoi saperne di più ti invitiamo a leggere la nostra informativa sulla privacy e anche la nostra cookie policy. Troverai anche le istruzioni per modificare i tuoi consensi.
PRIVACY POLICY COOKIE POLICY
NOTE PER LA PRIVACY: nel momento in cui manderete dati personali attraverso i contatti e/o moduli di contatto su questo sito, questi dati verranno trattati come descritto nella Privacy Policy.
NOTE PER I COOKIE: Non è possibile disabilitare i cookie tecnici ma soltanto cookie di profilazione.
Premendo ACCETTO vengono abilitati tutti i cookie.
Premendo NEGO i cookie di profilazione vengono bloccati. Ti informiamo che negando i cookie di profilazione alcune parti importanti del sito potrebbero non funzionare. Premendo sul pulsante NEGO i cookie di profilazione precedentemente installati su questo dominio verranno cancellati, mentre per l'eliminazione dei cookie di profilazione salvati su domini esterni occorre richiedere la revoca ai titolari di tali domini mediante gli appositi link inseriti nella cookie policy.

Chiudi close popup

Scopri l'app RivieraEventi su Google Assistant Google Assistant Riviera Eventi

puls torna su
facebook Riviera Eventi twitter Riviera Eventi instagram Riviera Eventi
Carnevale Liguria 2023
icona freccia destra

INFO

In caso di maltempo le date e gli orari degli eventi potranno subire variazioni.

Mostra d'arte

Mostra d'arte

REMINISCENZE

data evento     Sabato 28 Gennaio 2023

luogo evento     Andora

luogo evento     Apri la mappa - Vai a Google Maps

ora evento     ore 15.00-17.00

Centro Stampa Offset

MOSTRA DI REMO CASTIGLIONI NELLA CHIESA DEI SS GIACOMO E FILIPPO

Il 29 dicembre alle ore 15:00 si terrà il vernissage della mostra "REMINISCENZE" con concerto e cioccolata calda offerta dalla Protezioredane Civile di Andora.

La mostra sarà aperta al pubblico tutti i sabati e le domeniche che intercorrono dal 29 Dicembre al 29 di Gennaio, dalle ore 15:00 alle ore 17:00.

L’esposizione è curata dall’associazione Number 27, con la direzione artistica di Pierluigi Luise e il patrocinio del Comune di Andora. Remo Castiglioni, artista dal profilo artistico completo, ha difatti scelto la chiesa romanica per esporre i propri lavori, la maggior parte inediti, realizzati appositamente per l'occasione. Si tratta di opere di grande formato, che rientrano in un progetto che porterà l'artista, nel prossimo anno, a proporre il suo lavoro nelle sedi istituzionali di rilievo in molte città italiane e non solo. La curatela della mostra è di Pierluigi Luise critico d’arte, che ne ha sottolineato il genio creativo e ne ha sottoscritto il gesto pittorico: un gesto vigoroso, netto, rapido un " graffio armonioso" estremamente accattivante. Remo Castiglioni rimane nella cerchia dei pittori naturalisti tra l'800 e il 900, che posero al centro della loro ricerca pittorica l'idea di " dipingere la luce". Ama ricreare quelle armonie che solo la natura sa regalare all'occhio umano, il critico e curatore, ha lodato la forza dell'artista nella sua personale " resistenza alla fine della pittura", dove l'armonia tra natura e uomo torna alle origini nel rispetto di entrambi. Mai come oggi il tema del rispetto verso la natura è così sentito e fondamentale per il genere umano, rendendosi conto che la casa in cui abita " il pianeta Gaia" è l'unica casa a sua disposizione. E' certamente la più ampia e completa esposizione di opere dedicata all'artista, al centro della sua ricerca pittorica; l'idea di "dipingere la luce ". L'iniziativa è stata colta, dopo il successo appreso a luglio del 2022 nella sala Domus del Duomo di Salò, in cui si offrì al pubblico presente e ai collezionisti, attraverso una nutrita selezione di opere, una lettura nuova sulla natura e la luce, recuperandone il contributo originale arrecato allo sviluppo della pittura in Italia, restituendo al suo protagonista, quello spazio nel panorama pittorico odierno. "A misura che le città si espandono e la campagna, lentamente ma assiduamente invasa o lavorata, perde il suo grandioso, perde il suo incanto selvaggio, l'uomo avrà un piacere sempre maggiore a ritrovar le tele in cui la natura è stata colta od espressa in qualche sua bellezza”. Seguendo le riflessioni che l'artista faceva sul "paesaggio moderno incaricato di rendere, con delle linee e dei colori della natura all'aperto, certi sentimenti intimi dell'animo umano, un certo stato di commozione, di esaltazione, talvolta solitaria, pensosa " la mostra è stata articolata, attorno al tema fondamentale che l'artista pose al centro della propria ricerca pittorica.



Apri la mappa - Vai a Google Maps