ACCETTO
NEGO
Ai sensi del regolamento (UE) n.2016/679 (GDPR), ti informiamo che per offrirti un'esperienza di navigazione sempre migliore questo sito utilizza cookie propri e anche cookie di partner selezionati.
Se vuoi saperne di più ti invitiamo a leggere la nostra informativa sulla privacy e anche la nostra cookie policy. Troverai anche le istruzioni per modificare i tuoi consensi.
PRIVACY POLICY COOKIE POLICY
NOTE PER LA PRIVACY: nel momento in cui manderete dati personali attraverso i contatti e/o moduli di contatto su questo sito, questi dati verranno trattati come descritto nella Privacy Policy.
NOTE PER I COOKIE: Non è possibile disabilitare i cookie tecnici ma soltanto cookie di profilazione.
Premendo ACCETTO vengono abilitati tutti i cookie.
Premendo NEGO i cookie di profilazione vengono bloccati. Ti informiamo che negando i cookie di profilazione alcune parti importanti del sito potrebbero non funzionare. Premendo sul pulsante NEGO i cookie di profilazione precedentemente installati su questo dominio verranno cancellati, mentre per l'eliminazione dei cookie di profilazione salvati su domini esterni occorre richiedere la revoca ai titolari di tali domini mediante gli appositi link inseriti nella cookie policy.

Chiudi close popup

Scopri l'app RivieraEventi su Google Assistant Google Assistant Riviera Eventi

puls torna su
facebook Riviera Eventi twitter Riviera Eventi instagram Riviera Eventi
Natale Liguria 2022
Capodanno Epifania 2023
icona freccia destra

INFO

In caso di maltempo le date e gli orari degli eventi potranno subire variazioni.

A causa dell'emergenza sanitaria relativa al Covid-19 tutti gli eventi potranno essere rimandati o annullati. Verificare se per l'evento di vostro interesse è necessario essere in possesso del GreenPass secondo le nuove normative in materia di Covid-19

Escursione guidata

Escursione guidata

La Via della Castagna

data evento     Sabato 26 Novembre 2022

luogo evento     Cogorno

luogo evento     Apri la mappa - Vai a Google Maps

ora evento     ore 09.30

Centro Stampa Offset

La Via della Castagna con Maria Grazia Sbarboro: esperienze di turismo slow in Valle Sturla

Il castagneto da frutto del Monte Cucco con la sua storia secolare, una cascina per la raccolta e la conservazione delle foglie, il secchereccio di Irene e Laura per l'essiccazione delle castagne e l’attraente Mulino di Belpiano di Maria Grazia, indicano le tappe fondamentali di un viaggio all’insegna del turismo lento e integrato nel territorio. La ricompensa sarà grande anche a tavola, grazie ai sapori dell’Agriturismo Ra Pria, dove troveremo la natura nel gusto di prodotti tipici ottenuti dal frutto dell’”albero del pane”. E ricordatevi che visiteremo due Luoghi del Cuore del FAI.

Questo è il link della newsletter dedicata all’evento outdoor:
sh1.sendinblue.com/15hijcd8g9z9pfe.html?t=1668702800
Possibilità di condivisione del viaggio
Iscrizione entro il raggiungimento del numero massimo previsto di partecipanti
I posti sono limitati e la prenotazione è obbligatoria. Bisogna scrivere all’indirizzo mail escursionismoliguria@gmail.com oppure numero WhatsApp 342.9963552 specificando i seguenti dati: nome, cognome, numero di cellulare, codice fiscale e residenza, indirizzo mail.
Ti invitiamo a leggere con attenzione il dettaglio delle escursioni guidate.

NOTE IMPORTANTI
L’itinerario vede la partecipazione di una Guida Ambientale Escursionistica (GAE), figura professionale che ha il compito principale di accompagnare il gruppo illustrando loro le caratteristiche culturali, ambientali, morfologiche e paesaggistiche dell'area visitata.

PRESENTAZIONE
di Enrico Bottino - Trekking promoter
Un’esperienza in Valle Sturla unica, irripetibile, autentica.
Il nostro viaggio slow inizierà dai documenti medioevali che stabilivano le regole per la cura dei boschi e l’innesto di castagni selvatici. Passeggeremo in uno dei borghetti medievali meglio conservati della Liguria, raccolto attorno alla stupenda Basilica di San Salvatore dei Fieschi, voluta da papa Innocenzo IV. Questo insigne monumento gotico del 1200, rappresenta un vero trionfo dell’essenza artistica dell’ardesia: dall’interno molto sobrio e in pietra corvina, alla facciata interrotta da uno splendido rosone. A distanza di poche decine di metri, visiteremo insieme ad una Guida locale il Centro Culturale, allestito nelle Scuderie del Palazzo Comitale dopo un oculato recupero degli spazi disponibili. Arte, letteratura, musica e storia del borgo della potente famiglia Fieschi saranno protagonisti della prima ora della giornata.
Dal sagrato di uno dei più insigni monumenti della Liguria orientale, partirà il nostro itinerario della Via della Castagna, che farà sosta (tappa nr 2) nell’ambiente angusto e caldo dell'essiccatoio di Irene, in località Recroso, teatro di emozioni uniche, come le fiabe per bambini. Un ambiente vitale ed esclusivo, ormai appartenente al passato, una piccola dimensione aziendale con la sua stalla, i suoi animali di bassa corte e, soprattutto, una farina di castagne di rara qualità. Non voglio anticiparvi nulla, se non l’unicità dell’esperienza!
La tappa nr 3 del nostro viaggio slow ci porterà a camminare lungo uno dei tanti sentieri dell’Appennino, dove le antiche fustaie d’incomparabile bellezza sopravvivono nei boschi.
I colori dell’autunno ci porteranno a Belpiano, frazione di Borzonasca, dove concederci una piacevole camminata nel castagneto da frutto del Monte Cucco per momenti di connessione con la natura in serenità. Una pace che segna anche la rivincita del marrone, da tonalità triste a tinta must dell’autunno, un colore che trasmette l’idea del fascino sbiadito d’un vecchio film. Passeggiando nel bosco crescerà la voglia di castagne e di cose semplici: arriveranno, tranquilli. Il tempo scopre ogni cosa e soprattutto lei, la castagna, “reciterà a soggetto” tutto il giorno. Infatti, dopo aver condiviso il pranzo al sacco nel bosco, ad aspettarci in fondo al sentiero circoscritto da castagni secolari, sarà il Mulino di Ra Pria (tappa nr 4).
L’architettura del mulino racchiude la storia e la conserva grazie anche alla passione di Maria Grazia Sbarboro e Mario Costa: nella stanza del mugnaio, le loro parole vi consentiranno di capire come il castagno fosse custode di riti e consuetudini che cadenzavano la vita quotidiana della gente. L’opera dell’uomo non si limitava alla raccolta degli acheni, ma era subordinata alla cura stessa degli alberi, per migliorarne la qualità e garantire una produzione costante.
All’interno delle comunità appenniniche vigevano consolidate usanze per la tutela e lo sfruttamento del bosco; gli stessi feudatari e i signori locali, attraverso Statuti, disciplinavano l’impianto e l’utilizzo dei castagneti. Altre consuetudini erano invece dettate dallo spirito di collaborazione e di aiuto reciproco delle famiglie contadine.
Dopo l’assaggio dei buonissimissimi frisceu di Maria Grazia (offerta libera, insieme alla visita del Mulino), quella voglia di castagne e di cose semplici sarà prossima ad essere realtà, grazie alla “Merendona di Ra Pria” (tappa nr 5), che rispetta la tradizione delle cose semplici ma genuine. Anche a tavola la ricompensa sarà grande e la soddisfazione impagabile.
Testo di Enrico Bottino – Diritti riservati

PAUSA DI PIACERE
A noi piace camminare, ascoltare ma anche riconciliarci con il cibo: poterlo fare a fianco ad un monumento d’interesse storico-culturale è qualcosa di davvero eccezionale. Eccezionale come la “Merendona di Ra Pria”, servita presso il Mulino alle ore 16:00 circa, in un ambiente semplice e accogliente. Niente nouvelle cuisine, qui tutto è spontaneo e sano, a chilometri zero, forse anche meno visto che i prodotti arrivano direttamente dal vicino Agriturismo Ra Pria. Desideriamo sottolineare che è un vero agriturismo perché ancora prima è un’azienda agricola immersa in una realtà viva e genuina. Ecco cosa vi aspetterà a merenda…
• Frixieu di Maria Grazia – Una specie di frittelle di farina di castagna che riportano in auge la tradizione delle friggitorie di un tempo. Assaggio presso il Mulino di Ra Pria.
• Pelate: castagne sbucciate e bollite – Il risultato sono dei bocconcini dolci e morbidi che si mangiano uno dietro l’altro…
• Castagnaccio – È uno dei dolci autunnali più gradito, si ottiene con farina di castagne, acqua, olio extravergine di oliva, pinoli, uvetta.
• Torta Baciocca – Una torta di patate e cipolle, tipica di Borzonasca, dell’entroterra ligure e in tutta la zona del Tigullio.
• Torta Pasqualina – La sua particolarità non è solo negli ingredienti, ma anche nel numero di sfoglie che la ricoprono… Bietole, borragine, uova, cipolla, prescinsêua, parmigiano grattugiato, maggiorana quanto basta.
• Montebianco classico – Un dolce tipico al cucchiaio e la versione classica è senza dubbio quella dell’impasto a base di castagne…
• Pan Martìn – Un pane povero della tradizione contadina che accompagna i salumi e il Sarasso. Rarissimo da trovare. Pane dal caratteristico colore scuro e dall'aroma delicatamente dolce che gli viene conferito dalla presenza della farina di castagne nella miscela di preparazione. Il Pan Martìn viene cotto sotto il testo già caldo su un letto di foglie di castagno per un'ora e mezza. Questo tipo di pane scuro, di tradizione domestica, prese il nome di Pan Martìn probabilmente dal giorno di San Martino, 11 novembre, quando era pronta la farina di castagna. Testo Agri Liguria.
• Salumi – Immancabili.
• Sarazzu o Sarasso – Una ricotta stagionata, simbolo della cultura contadina avetana; la ricotta viene salata e fatta stagionare, almeno per 8 giorni, per permetterne la conservazione nel tempo.

PROGRAMMA IN SINTESI
• Ore 9:30 appuntamento alla Basilica dei Fieschi, con visita del borghetto e del Museo.
• Ore 11:00 / Visita dell’essiccatoio di Irene, località Recroso.
• Ore 12:00 / Camminata tra i castagni secolari del Monte Cucco. Mini-pranzo al sacco poiché alle 16:00 faremo merenda presso l’Agriturismo.
• Ore 15:00 circa / Visita al Mulino di Ra Pria.
• Ore 16:00 circa / Merenda all’Agriturismo Ra Pria
• Ore 17:00 circa… liberi tutti

NOTE IMPORTANTI
L’itinerario vede la presenza di un Accompagnatore Turistico nonché Guida Ambientale Escursionistica (AIGAE), figura professionale che ha il compito principale di accompagnare il gruppo illustrando loro le caratteristiche culturali, ambientali, morfologiche e paesaggistiche dell'area visitata.
DATI TECNICI E LOGISTICI DELL’ESCURSIONE

Data: Sabato 26 Novembre
Tipologia itinerario: viaggio slow
Quota di partecipazione: 15 euro. La quota comprende l’organizzazione tecnica e l’accompagnamento di una Guida Ambientale ed Escursionistica. La quota non comprende l’assicurazione, il viaggio, pranzo al sacco, Merendona di Ra Pria. Offerta libera per il Mulino.
Quota “Merendona di Ra Pria”: 10 euro da versare direttamente all'agriturismo. La merenda comprende: Pelate (castagne sbucciate e bollite), Castagnaccio, Torta Baciocca, Torta Pasqualina, Montebianco classico (dolce tipico al cucchiaio), Pan Martìn, Salumi, Sarazzu o Sarasso (ricotta stagionata). Acqua e vino inclusi. Frixieu di Maria Grazia (assaggio presso il Mulino di Ra Pria). Per cortesia segnalateci eventuali vostre allergie e intolleranze alimentari entro le ore 20:00 di Giovedì 17 Novembre.

Iscrizione obbligatoria. I posti sono limitati e la prenotazione è obbligatoria: bisogna scrivere all’indirizzo mail escursionismoliguria@gmail.com oppure numero WhatsApp 342.9963552 specificando i seguenti dati: nome, cognome, numero di cellulare, codice fiscale e residenza, indirizzo mail.

Appuntamento ore 09:30 presso il parcheggio vicino alla Basilica di San Salvatore dei Fieschi.
Fine giornata slow ore 17:00 circa.
Come arrivare in auto. Autostrada A12 Genova-Livorno, uscita Lavagna, alla rotonda prendere Via Mozzia/SP33, dopo 500 metri circa svoltare a destra e prendere Via Divisione Coduri, dopo 400 metri svoltare a destra per Via alla Basilica dei Fieschi, dopo 200 metri svoltare a sinistra per rimanere su Via alla Basilica dei Fieschi.
Questo è il link di google maps: goo.gl/maps/pADW7Cnn72PZvuhQ6
Pranzo al sacco
Merendone all’Agriturismo Pra Ria
Difficoltà: Facile (scala difficoltà del Club Alpino Italiano: T = Turistica). Sono richieste calzature ed equipaggiamento adeguati.
Dislivello: + - 150 metri circa
Durata della camminata: 2 ore circa andata/ritorno, non comprensive delle soste con le spiegazioni delle Guide, pranzo al sacco
Equipaggiamento necessario: abbigliamento comodo e sportivo, scarpe con un buon grip



Apri la mappa - Vai a Google Maps